La festa dei lavoratori a difesa dei diritti

Comizio in piazza a Taverna. Iniziativa organizzata dalla locale sezione di Rifondazione Comunista.

di Carmine Mustari (La Gazzetta del Sud – 04/05/2019)

TAVERNA. La locale sezione di Rifondazione Comunista ha organizzato a Taverna, come accade ormai da decenni, il comizio del Primo Maggio. Prima della tradizionale scampagnata, Piazza Poerio è stata allestita con le bandiere rosse in occasione della Festa dei Lavoratori, alla quale ha partecipato Eleonora Forenza, eurodeputata uscente di Rifondazione Comunista, eletta nel 2014 con L’Altra Europa con Tsipras, e candidata capolista al Sud con “La Sinistra” alle prossime elezioni europee del 26 maggio. Ad introdurre la candidata ci ha pensato il segretario del Circolo, Antonio Campanella, che, dopo aver analizzato la situazione politica attuale non lesinando sulle critiche a un governo inconcludente e che ha dimenticato il Sud e le promesse fatte a migliaia di lavoratrici e lavoratori precari, ha annunciato le prossime iniziative del partito. Una su tutte, l’intitolazione della sede di Rifondazione Comunista all’indimenticato Domenico Vavalà. Ad Eleonora Forenza è toccato illustrare il lavoro svolto in cinque anni, tra Bruxelles e Strasburgo, seguendo tutte le lotte e le vertenze del Sud Italia, duramente colpito dalla crisi e dalle politiche di austerità imposte dall’UE. Uno dei temi principali è stata, quindi, una nuova questione meridionale che è diventata sempre più una questione europea. Una sinistra, ovviamente, che si batte per la ricostruzione dello stato sociale e dei diritti di chi lavora e per contrastare razzismo e fascismo, per un’altra Europa democratica e sociale. Valore di ieri attualizzati nell’era moderna.

Taggato , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.